Elogio della chimica organica

Alessandro Giuliani 03/05/2017

Probabilmente molti lettori di Bene comune non hanno mai avuto l’esperienza di dover sostenere un esame universitario di chimica organica. Si sono persi una delle occasioni più rasserenanti e purificatrici che ci sia dato di esperire in questa vita...

La riforma dell’ONU e L’Europa come laboratorio di “statualità sostenibile”

Antonio Papisca
18/05/2017

Pubblichiamo la sintesi di un contributo del professor Antonio Papisca - morto lo scorso 16 maggio - apparso nel volume, curato da Lino Bosio e Fabio Cucculelli, "Costrure l'unità della famiglia umana. L'orizzonte profetico del Cardinale Pietro Pavan (1903-1994). Un modo per rendere omaggio a questo compagno di viaggio del nostro cammino verso il bene comune.

Disarmo

Fabio Cucculelli29/02/2016

Il termine si riferisce alla limitazione o all’abolizione degli armamenti bellici attraverso un complesso di norme relative al loro uso. Viene accostato al concetto di non violenza e costituisce uno snodo fondamentale della nascita e dello sviluppo del movimento pacifista e non-violento

Gargano, Il grido della Terra di fronte alle ingiustizie

Valentino Bobbio 25/05/2017

Gli incontri Celimontani dello scorso anno, promossi dalle monache e dai monaci camaldolesi di Roma, hanno affrontato il tema dell’economia, ossia della produzione, dell’accaparramento e della distribuzione delle risorse. Obiettivo: verificare le indicazioni della Sacra Scrittura per costruire spazi di giustizia in cui l’economia possa rispondere ai bisogni delle persone

Intervista a Luciano Gallino: "Contro la precarietà. Una politica globale del lavoro"

Pubblichiamo di nuovo un'intervista a Luciano Gallino, scoparso lo scorso 8 novembre, apparsa su Formazione & Lavoro nel 2008. Vogliamo ricordare così uno dei più grandi sociologi italiani a cui spesso abbiamo fatto riferimento

Home | Maggio 2016 Gioco di squadra
Maggio 2016 Gioco di squadra
Pag. 1 di 1
  • Gioco di squadra

    Collaborare per competere
  • Sport e bene comune: una sfida educativa

    Lo sport può essere una preziosa agenzia educativa al servizio del bene comune; per esserlo realmente ha bisogno di volontà e consapevolezza, di impegno e determinazione. Soprattutto richiede adulti credibili, all’altezza del loro ruolo
  • Piccolo elogio della competizione

    La dimensione competitiva dello sport è davvero quell’ingrediente capace di sollecitare negli sportivi le peggiori azioni e intenzioni? Le patologie legate allo sport hanno un legame diretto con la ricerca della vittoria? Forse... Eppure la competizione racchiude anche il motivo per cui lo sport è, sempre e comunque, un’esperienza educante
  • Lo sport come fatto sociale

    «Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di ricongiungere le persone come poche altre cose. Ha il potere di risvegliare la speranza dove prima c’era solo disperazione». (Nelson Mandela)

  • Fuori dal guscio: le storie paralimpiche

    Fuori dal guscio. Rimanerci dentro potrebbe innescare circoli viziosi. C’è il rischio di chiudersi in sé stessi, di non azionare i meccanismi del dialogo, dello scambio. Di confrontarsi con la normale diversità di chi incontriamo. In questo senso le storie paralimpiche possono indicare la direzione da intraprendere
  • Doping e antidoping

    Il doping è un problema di tutti. Non riguarda solo i professionisti ma anche gli amatori. Per contrastare questo fenomeno servono leggi e una governace del sistema, ma anche un'azione formativa ed educativa, rivolta ai giovani e agli adulti
  • Lo sport per e con le donne

    Il progetto “Per e con le Donne”, che ha ricevuto lo scorso 9 maggio il premio Bearzot - Premio Sociale nello sport, è rivolto alle donne vittime di violenza. Nasce dalla collaborazione tra l'US. Acli di Mantova e l’ASD Dojo Eleonora che, attraverso l’insegnamento della disciplina di autodifesa personale, ha saputo intercettare un bisogno è poi diventato occasione di incontro, dialogo, condivisione, cura 
  • Leali nello sport, leali nella vita

    Non è solo un titolo, uno slogan, ma una destinazione e un modo d’essere che può rendere bella, buona, riuscita, significativa e significante l’esistenza di ogni singola persona e quella dell’intera collettività civile, fino a promuovere una “nuova etica civile”. Da qui la necessità e la possibilità di una certificazione etica anche nello sport
  • Sport volano di inclusione e cittadinanza

    La pratica sportiva promossa dell'US Acli vuole essere un volano di inclusione sociale, cittadinanza attiva, responsabilità e responsabilizzazione. Vuole assumere una valenza educativa e formativa, vuole aiutare la crescita personale e comunitaria, la ricerca di stili di vita appropriati come il ben-essere e il concorrere ossia dell'avviarsi insieme nella stessa direzione
  • Intervista ad Andrea Lucchetta: "Fare squadra nello sport e nella vita"

    Proponiamo un'intervista ad Andrea Lucchetta, campione del mondo di volley nel 1990 con la nazionale italiana e telecronista Rai
  • In rete


Pag. 1 di 1