Carsismo

Alessandro Giuliani 04/07/2017

I fiumi delle terre carsiche alternano fasi in cui scorrono nel sottosuolo e fasi in cui improvvisamente escono in superficie. La fede dei popoli è come un fiume carsico e ne ho avuto la prova in due viaggi che ho avuto modo di fare negli ultimi tempi...

Valutazione delle politiche pubbliche e democrazia deliberativa

  Giovanni Cogliandro 03/08/2017

La qualità di una democrazia si fonda infatti sulla possibilità che i cittadini si formino un giudizio riflessivo, ponderato e informato, e che questo avvenga attraverso un dialogo pubblico. Non basta assecondare come fa oggi il nuovo populismo “quel che dice o vuole la gente”. Occorre che ciò che i cittadini vogliono sia il frutto anche di una trasformazione riflessiva delle loro opinioniimmediate

Disarmo

Fabio Cucculelli29/02/2016

Il termine si riferisce alla limitazione o all’abolizione degli armamenti bellici attraverso un complesso di norme relative al loro uso. Viene accostato al concetto di non violenza e costituisce uno snodo fondamentale della nascita e dello sviluppo del movimento pacifista e non-violento

Formenti, Populismi: pro e contro

Marco Bonarini 12/07/2017

Questo libro propone, in modo non ideologico, un'interessante e rigorosa analisi delle classi sociali nelle loro concrete esperienze di vita e di rappresentanza politica. A partire proprio dal lavoro dove il rapporto di forza tra capitalisti e lavoratori oggi si fa sentire con più forza

Intervista a Luciano Gallino: "Contro la precarietÓ. Una politica globale del lavoro"

Pubblichiamo di nuovo un'intervista a Luciano Gallino, scoparso lo scorso 8 novembre, apparsa su Formazione & Lavoro nel 2008. Vogliamo ricordare così uno dei più grandi sociologi italiani a cui spesso abbiamo fatto riferimento

Home | Autori | Alessandro Pace

Alessandro Pace

Professore emerito di diritto costituzionale nell’Università «La Sapienza» di Roma. Presidente del Comitato per il No nel referendum sulle modifiche alla Costituzione. Ha insegnato diritto costituzionale nelle Facoltà di giurisprudenza delle Università di Cagliari (1968-73) e di Modena (1973-74) e istituzioni di diritto pubblico nella Facoltà di giurisprudenza dell’Università di Firenze (1974-80). Dal 1980 al 1990 ha insegnato, nella Facoltà di Scienze politiche dell’Università «La Sapienza» di Roma, prima diritto pubblico dell’economia e poi istituzioni di diritto pubblico. Dal 1990 è stato professore ordinario di diritto costituzionale nella Facoltà di giurisprudenza dell’Università «La Sapienza» di Roma.
E’ stato numerose volte componente di commissioni di concorso per professori di prima e di seconda fascia in Italia e di commissioni di dottorato in Francia (Università di Tolone) e di Spagna (Università di Oviedo e di Valladolid). E’ direttore della rivista «Giurisprudenza costituzionale» dal 1999, dopo esserne stato condirettore con Leopoldo Elia dal 1992 al 1998. Fa parte dei comitati scientifici della European Review of Public Law, della Revista de Derecho Constitucional Europeo, del Journal of Media Law e dei Quaderns del Conseil de l’Audiovisual de Catalunya. E’ stato tra i fondatori dell’Associazione italiana dei Costituzionalisti, di cui è stato segretario del Consiglio direttivo per il triennio 1985-1988 e presidente per il triennio 2006-1009. In tale veste ha curato la pubblicazione degli Annuari AIC degli anni 2007, 2008 e 2009. Dal gennaio 2013 è il Presidente dell’Associazione “Salviamo la Costituzione: aggiornarla non demolirla”. E’ autore di oltre 260 pubblicazioni tra libri, articoli, relazioni e note di giurisprudenza. Taluni di tali scritti sono stati tradotti in francese, tedesco, inglese, spagnolo e giapponese. Tra queste ricordiamo le più recenti: Libertà individuali e qualità della vita (Editoriale scientifica 2008); I limiti del potere, (Jovene 2008).