Chiudi questa finestra


Facciamo i conti...

Approfondire e valutare la legge di Bilancio 2017
Editoriale di Paola Vacchina

11/2016

  • Una revisione della spesa pubblica che coinvolga i cittadini

    Roberto Rossini 25/11/2016

    Purtroppo, il Governo nella presentazione della Legge di bilancio ha posticipato l’aumento del Fondo contro la povertà di 500 milioni al 2018, quando aveva lasciato presagire un incremento a partire dal 2017. Se invece fosse possibile “votare con il 730”, dando la possibilità ai contribuenti d’indicare come spendere i soldi, forse ci sarebbero delle sorprese...

  • Le misure in materia previdenziale nel DDL Bilancio 2017

    Emiliano Manfredonia 25/11/2016

    In ambito previdenziale, l’intervento del Governo si è concentrato su due tematiche di particolare importanza: la reintroduzione, nel sistema previdenziale italiano, di meccanismi di flessibilità nei canali e soluzioni di accesso pensionistico opzionabili dal lavoratore, ed il sostegno dei redditi da pensione più bassi

  • I numeri non sostituiscono la compassione

    Andrea Luzi 25/11/2016

    “Al posto degli uomini abbiamo sostituito i numeri e alla compassione nei confronti delle sofferenze umane abbiamo sostituito l’assillo dei riequilibri contabili”. Questa frase di Federico Caffè indica, ancora oggi, una strada da perseguire: quella di trovare linee “compassionevoli” nei sistemi di rigore collaudati dall’Unione Europea e nella Legge di Bilancio 2017 proposta dal governo

  • Legge di bilancio: effetti su BES e PIL

    Leonardo Becchetti 25/11/2016

    La legge di bilancio va nella direzione giusta quando cerca di rispondere al problema della debolezza degli investimenti con appositi incentivi. Avrebbe potuto fare qualcosa di ancor più coraggioso sul fronte della creazione di bene comune

  • Un bilancio fermo al "rosso" che non guarda al verde

    Walter Ganapini 25/11/2016

    La Legge di Bilancio 2017, per quanto attiene le politiche ambientali e per il territorio manifesta, putroppo, una grave e persistente incapacità di attribuire la necessaria centralità politica all'obiettivo dello sviluppo sostenibile, ai tempi del cambiamento climatico

  • Una finanziaria che dia valore a giustizia ed equità

    Marco Bentivogli 25/11/2016
    Mai come oggi parlare di economia e di misure finanziarie non significa parlare di numeri, ma delle persone, della loro vita, del loro lavoro, delle loro famiglie. Si tratta di dare corpo e concretezza ai valori come l’equità, la giustizia e solidarietà

  • Una legge di bilancio poco utile e molto poco ambiziosa

    Riccardo Sanna 25/11/2016

    I Conti nazionali ISTAT descrivono una caduta del PIL 2008-2015 pari a circa 9 punti percentuali. Eppure, il Disegno di Legge di Bilancio 2017-2019 e il Decreto fiscale collegato, non rispondono affatto alle urgenze e alle debolezze strutturali del sistema-paese

  • La legge di bilancio 2017 per l’istruzione: si può fare di più?

    Giulio Maria Salerno 28/11/2016

    Tenuto conto dei tanti interventi a pioggia distribuiti dal ddl di bilancio per il 2017 in vari settori, qualcosa in più può essere attivato per assicurare il rispetto effettivo del principio di sussidiarietà orizzontale nel campo dell’istruzione. Se la Costituzione impone che lo Stato debba “favorire” l’autonomia iniziativa dei cittadini per lo svolgimento delle attività di interesse generale, almeno la sopravvivenza dell’istruzione erogata in sussidiarietà deve essere assicurata

  • Un bilancio meno prigioniero degli zero-virgola

    Federico D'Incà 25/11/2016

    Il M5S ha lavorato per un bilancio meno prigioniero degli zero-virgola e più vicino alle esigenze dei cittadini. Proprio pensando ai sindaci italiani e alle loro esigenze, abbiamo presentato un pacchetto di proposte che dà respiro ai bilanci comunali

  • Risorse per sostenere la crescita

    Ernesto Preziosi 25/11/2016

    Dal punto di vista della composizione, il disegno di legge di bilancio dà priorità agli interventi che favoriscono investimenti, produttività e coesione sociale, pur continuando nel processo di consolidamento dei conti pubblici. Una scelta importante che segna un inversine di tendenza.

 
In rete
le citta del ben vivere

Le prospettive della finanza sociale locale

Marco Meneguzzo 02/12/2016

Il tema della finanza sociale sta diventando, nel nostro Paese, sempre più importante nelle relazioni tra pubblica amministrazione e settore non profit. Vale la pena puntarci i riflettori e sviluppare questo processo virtuoso in tutti i territori

riformare la costituzione

Apriamo un confronto sulla riforma costituzionale in vista del referendum confermativo del prossimo autunno, alternando voci favorevoli e contrarie

il superamento del bicameralismo perfetto tra pluralismo e semplificazione

Maria Grazia Rodomonte 29/11/2016

A distanza di pochi giorni dal referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre non mancano le ragioni per continuare a riflettere sulla riforma. Quest'ultima non è perfetta né si può prevedere quale sarà la sua concreta applicazione. Ciò non toglie che il bilancio sia complessivamente positivo

Dettagli luminosi

Alessandro Giuliani 25/10/2016

'L’artista trova il dettaglio luminoso e lo mostra. Non commenta’ (Ezra Pound, 1911)

Perché Renzi al Referendum ce la potrebbe anche fare...

Piero Bargellini 02/12/2016

I numeri che quotidianamente diffondono tv e giornali parlano chiaro: il Si e il No al Referendum sono quasi pari, con una leggera prevalenza dei No. Ma non è detta l’ultima parola e dalle urne potrebbe uscire un risultato completamente opposto.

Disarmo

Fabio Cucculelli29/02/2016

Il termine si riferisce alla limitazione o all’abolizione degli armamenti bellici attraverso un complesso di norme relative al loro uso. Viene accostato al concetto di non violenza e costituisce uno snodo fondamentale della nascita e dello sviluppo del movimento pacifista e non-violento

Becchetti, No al riduzionismo economicista, sì all'economia civile

Marco Bonarini 15/11/2016

La soddisfazione e ricchezza di senso della vita sta nella sua generatività. La buona notizia dell’economia civile e del voto col portafoglio nell’era della rete, è che il cambiamento non sarà realizzato da pochi illuminati ma ha le potenzialità per essere un’avventura affascinante a cui tutti potremo partecipare...