Chiudi questa finestra


Scelta di pace

La nonviolenza come via per rinnovare la politica
Editoriale di Paola Vacchina

12/2016

  • La “guerra a pezzi” e la “geopolitica del caos”

    Tiberio Graziani 29/12/2016

    Papa Francesco, ha messo in campo una strategia definita da Padre Antonio Spadaro “geopolitica della misericordia”. Una geopolitica che sfugge alle logiche degli schieramenti e che mostra agilità nell'edificazione di ponti capaci di interconnettere posizioni lontane nel rispetto della multipolarità del mondo, con l'obbiettivo di armonizzare gli interessi di tutti.

  • Il disarmo e la nonviolenza: vie per la risoluzione dei conflitti

    Alfredo Cucciniello 29/12/2016

    La pace non può essere un'aspirazione generica, invocata senza assumerla come priorità assoluta di qualsiasi impegno. Non è possibile dire di essere per la pace credendo nelle "guerre giuste", cercando di schierarsi da una parte invece che stare dalla parte di tutte le vittime innocenti

  • Lo stile della politica per la pace

    Claudio Gentili 29/12/2016

    Viviamo in un Paese in cui spesso la politica, le sue prassi, il suo linguaggio, hanno assunto toni violenti. Occorre reagire all'imbarbarimento della polis. Dalla famiglia ai luoghi in cui ci si prende cura degli altri, è necessario ricostruire una passione e un alfabeto nonviolento della politica

  • Lottare per una pace santa

    Ugo De Siervo 28/12/2016

    Un messaggio, quello del papa, straordinariamente impegnativo per i credenti e per tutte le persone di buona volontà, che indica come indispensabile la scelta di una nonviolenza attiva, di una lotta pacifica. E che fa uso delle sole armi della verità e della giustizia

  • Educare alla pace significa curare le anime

    Marco Guzzi 29/12/2016

    Risulta del tutto vano predicare la pace e la non violenza senza prenderci carico della condizione interiore dell’umanità concreta. Dobbiamo uscire dal moralismo e dall’ideologismo, per entrare in un’ottica terapeutica e spirituale: la violenza è una malattia, l’effetto inevitabile di una alienazione radicale. E' a questo livello che dobbiamo lavorare, se vogliamo per davvero educare qualcuno alla pace.

  • La pace è la meta. La nonviolenza è la via

    Mao Valpiana 29/12/2016

    Se prendiamo sul serio le parole di Francesco, è finito il tempo della delusione, della rabbia, dell'accusa. E' l'ora della nonviolenza che è tensione profonda per cambiare la società, pietra angolare su cui costruire il futuro. E' il tempo di disarmarci, per disarmare l'economia, la politica, l'esercito

  • La nonviolenza interiore, attiva e politica come via alla pace

    Enrico Peyretti 29/12/2016
    La nonviolenza è la via alla pace. Non si tratta tanto di non fare violenza, quanto di gestire i conflitti naturali della vita con forze umane costruttive. Vi è quindi un carattere, attivo e costruttivo, della linea culturale-morale-politica nonviolenta che finalmente emerge con forza

 
In rete
le citta del ben vivere

Una nuova economia urbana sostenibile e solidale

Luigi Fusco Girard 23/12/2016

La nuova economia urbana è una economia ecologica sostenuta e promossa da reti di economia solidale. La sfida è quella di trasformare le nuove forme di economia ad una realtà più diffusa, in modo da contribuire alla prosperità ed insieme alla coesione urbana

riformare la costituzione

Apriamo un confronto sulla riforma costituzionale in vista del referendum confermativo del prossimo autunno, alternando voci favorevoli e contrarie

il superamento del bicameralismo perfetto tra pluralismo e semplificazione

Maria Grazia Rodomonte 29/11/2016

A distanza di pochi giorni dal referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre non mancano le ragioni per continuare a riflettere sulla riforma. Quest'ultima non è perfetta né si può prevedere quale sarà la sua concreta applicazione. Ciò non toglie che il bilancio sia complessivamente positivo

Verità e post-verità

Alessandro Giuliani 20/12/2016

Un neologismo è entrato di prepotenza nel linguaggio globalizzato dei media: ‘Post-Truth’, post-verità. In breve, è l’amara scoperta che siamo entrati in un tempo in cui le fandonie hanno lo stesso peso della verità e quindi possono modificare il corso degli eventi...

L’impossibilità di capire la società

Piero Bargellini 16/01/2017

Tutte informazioni che per la loro caratteristica di essere dei numeri, sembrano certe e assolute, mentre invece nascondono delle falsità, in parte volute e in parte oggettive, ma che comunque non ci permettono più di comprendere questa società...

Disarmo

Fabio Cucculelli29/02/2016

Il termine si riferisce alla limitazione o all’abolizione degli armamenti bellici attraverso un complesso di norme relative al loro uso. Viene accostato al concetto di non violenza e costituisce uno snodo fondamentale della nascita e dello sviluppo del movimento pacifista e non-violento

Bronner, Siamo tutti un po’ estremisti

Marco Bonarini 10/01/2017

Di fronte ad alcune forme di pensiero estremo, proviamo una sorta di stupore contraddittorio: una collera che nasce dall’incomprensione. Questo sentimento costituisce già di per sé un enigma, che chiama in causa la nozione di pensiero estremo...